Perche scegliere la Bulgaria

Oltre al fatto che la Bulgaria è un paese bellissimo con una grande ospitalità del popolo, ci sono altri importanti motivi per cui ne vale la pena costituirci una società:

1. Per il sistema fiscale semplificato. L’aliquota fiscale in Bulgaria è pari al 10%, la più bassa di tutti i membri della Comunità Europea.

2. La manodopera istruita e qualificata è meno costosa rispetto agli altri paesi europei anche lo standard di vita della Bulgaria è più basso in confronto agli altri paesi membri della CE.

3. Grazie alla vicinanza con la Grecia, la Bulgaria è l’unico paese-membro della Comunità Europea che confina con la Grecia e la Turchia, fatto che rende il paese una zona strategica nonché ingresso commerciale per la UE.

Grazie alla riforma fiscale dell’anno 2007 il paese mira a favorire l’imprenditorialità nonché garantire un sistema fiscale operativo e trasparente, in conformità alla legislazione della Comunità Europea. Questa riforma abroga il sistema d’imposizione progressivo per le persone giuridiche ed è sostituito da un tasso unico (forfettario) del 10%, che riguarda la tassazione delle imprese.

Imposte principali

– Imposta sul reddito delle persone fisiche 10% (Flat tax);
– L’imposta corporativa è pari a 10% (Flat tax);
– 5% di imposta sui dividendi;
– L’imposta sul valore aggiunto (IVA) è pari a 20% ed è pari a 0 per esportazione e consegne intracomunitarie;
– La registrazione della partita IVA è obbligatoria nei casi seguenti:
– Fatturato oltre ai 50 000 lev (€ 25,000);
– Consegne intracomunitarie oltre ai 20 000 lev (€ 10,000);
– Per vendite a distanza che superano i 70 000 lev (€ 35,000);

Esistono tasse sugli alcolici, tabacco, auto di lusso, energia elettrica e petrolio.

Gli importi esatti delle imposte e delle tasse locali:
– Imposta comunale su tutti i beni immobili da 0.5% a 2%;
– Tassa locale per trasferimento di proprietà di beni immobili da 1,3% a 2,6%.

La Bulgaria ha stipulato una convenzione con tutti i paesi membri della Comunità Europea per evitare la doppia imposizione.

La Grecia e la Bulgaria hanno stipulato una convenzione per evitare la doppia imposizione riguardo le imposte sui redditi e il capitale sociale (Legge 2255/1994, Gazzetta numero 195/18.11.1994).